Nei discorsi più comuni, quante volte sento dire “ Non ho bisogno dello psicologo, basta la forza di volontà”. Oppure “ Macché depressione, una bella vacanza e passa tutto”. In altre parole, si ostenta sicurezza, di dichiara al mondo di avere le risorse per affrontare ogni cosa, e , se proprio non è così, distarsi sotto il sole è l’unico “aiuto” veramente efficace. Purtroppo , in questi casi, quello che in realtà emerge  è solo una grande fragilità e, spesso, una gran paura. Paura di affrontare le cose seriamente, di capire il perché del proprio malessere. Ognuno di noi, nel corso della propria vita, può attraversare fasi critiche, con la comparsa di sintomi fisici o psicologici, o

dove si vive una condizione di profonda insoddisfazione  Ma il protrarsi nel tempo, senza o con limitati miglioramenti, è un segnale sicuro che, da soli, non ce la si può fare. E la forza di volontà non centra nulla.  Spesso la persona si incista in comportamenti che si ripetono sempre uguali, a cui non ci si riesce a sottrarre, o si arrovella sulle possibili cause, di fare mille ipotesi, senza approdare a nulla. “ So qual è il mio problema, lo conosco perfettamente, ne sono cosciente”: mentalizzare troppo, questa “ruminazione mentale”, questa analisi spasmodica fatta con il pensiero e soli con se stessi sono strumenti inefficaci. E non servono a risolvere il problema e superare il malessere.

zp8497586rq

I Commenti sono chiusi